Non è una semplice espressione aritmetica, è cosa collegata all’Astronomia.
Vediamo come e cosa c’entrano le Costellazioni.
Le più antiche Costellazioni erano 48, tutte visibili da latitudini comprese tra i 30° e 35° Nord : infatti i primi osservatori sistematici del Cielo vivevano in Mesopotamia e in Egitto, luoghi situati a quelle latitudini.
Queste 48 Costellazioni ci sono state tramandate tramite l’Almagesto di Claudio Tolomeo, vissuto in Egitto nel secondo Secolo dopo Cristo.
Vi sono poi state aggiunte 12 nuove Costellazioni tra il 1596 e il 1603 dai navigatori olandesi P.D. Keyser e F . de Houtman, indi altre 7 dell’astronomo J . Hevelius (1611-1687) alla fine del XVII secolo e poi altre 14 nel 1754 da N. L. Lacaille (1713-1762), per un totale di 81 Costellazioni.
In un secondo tempo l’originaria Argo Navis è stata trasformata in 3 nuove Costellazioni: Poppa, Carena e Vela e si sono aggiunte, modificando i confini delle precedenti Costellazioni: Colomba, Croce del Sud, Chioma di Berenice, Monoceros e Giraffa per un totale di 5. Così il conto torna.
L’Unione Astronomica Internazionale ha definito i nomi ed i confini delle 88 costellazioni nel 1922 e da allora è cessata la confusione delle attribuzioni e cancellazione di nuove e vecchie Costellazioni come avveniva fino al XIX secolo.
Tra i nomi di questi raggruppamenti stellari, Costellazioni, riconosciuti dalla Unione Astronomica Internazionale, 23 appartengono alla mitologia ( in generale greca ), 30 si riferiscono ad oggetti e ben 35 appartengono al regno animale.
Per concludere possiamo dire che le Costellazioni esistono solo nella fantasia umana e quelle che usiamo oggi sono state codificate a causa della cultura astronomica mediorientale e mediterranea, se così non fosse stato, e la storia fosse stata diversa, avremmo adottato Costellazioni completamente differenti, per esempio quelle della astronomia cinese, che ha avuto una lunghissima tradizione di osservazioni astronomiche accurate.

0 Comments

Leave a reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

CONTATTI

We're not around right now.

Sending

©2019 Osservatorio Galilei Tutti i diritti riservati. Relizzazione Web

Log in with your credentials

or    

Forgot your details?

Create Account

Vai alla barra degli strumenti

Navigando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Clicca il link seguente per consultare la documentazione su cookie e GDPR maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo e la relativa informativa GDPR.

Chiudi