‘astronomo e gesuita Julius Schiller (1580-1627) , amico di Giovanni Bayer (1572-1625) quello che attribuì le lettere greche alle stelle più luminose, ideò un Cielo Cristiano adottando i nomi del Nuovo e Vecchio Testamento per sostituire i nomi delle Costellazioni così come ce le avevano tramandato la storia. Nel 1627 , anno della sua morte, ad Augusta venne pubblicato il “Coelum Stellatum Christianum”, questa opera rappresentò una vera rivoluzione sotto l’aspetto scientifico con le posizioni delle stelle secondo le osservazioni di Tycho Brahe (1546-1601) e di Giovanni Keplero (1571-1630), e per quanto riguarda i nomi delle Costellazioni. Non ci resta che fare il confronto con la vecchie costellazioni zodiacali del mondo classico con quelle del Cielo Stellato Cristiano.

Ariete ARI San Pietro
Toro TAU Sant’Andrea
Gemelli GEM San Giacomo Maggiore
Cancro CNC San Giovanni Evangelista
Leone LEO San Tommaso
Vergine VIR San Giacomo Minore
Bilancia LIB San Filippo
Scorpione SCO San Bartolomeo
Sagittario SGR San Matteo Evangelista
Capricorno CAP San Simone
Acquario AQR Giuda Taddeo
Pesci PSC San Matteo

Ecco dunque la corrispondenza delle Costellazioni Zodiacali, ma tutte le costellazioni sono state denominate in un nuovo modo, ora ci limiteremo ad alcuni esempi tra i più importanti. La Nave Argo, rimasta unita tra Carena, Vela e Poppa, sarà per Schiller la “Arca di Noè”, mentre il Cigno sarà opportunamente la “Santa Croce”. La bella Corona Boreale diventa senza troppa fantasia la “Corona di Spine”, mentre la grande Orsa Maggiore diventa una barca “La Barca di San Pietro”.

E per finire gli esempi, si rammenta che al gigante Orione è attribuito il nome di “San Giuseppe”. Julius Schiller intendeva sostituire anche i nomi dei corpi del Sistema Solare, il Sole , questa stella meravigliosa non avrebbe potuto che chiamarsi “Cristo” quale Re del Cielo Cristiano. Ma la sopra brevemente esposta rivoluzione non ebbe successo. I nomi della tradizione erano troppo radicati e continuarono ad essere privilegiati anche in ambienti ecclesiastici. Rimangono per la storia del Cielo le splendide e preziose tavole colorate del 1627.

Per saperne di più consultare la sezione: Costellazioni Scomparse

URANIO

CONTATTI

We're not around right now.

Sending

©2019 Osservatorio Galilei Tutti i diritti riservati. Relizzazione Web

Log in with your credentials

or    

Forgot your details?

Create Account

Vai alla barra degli strumenti

Navigando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Clicca il link seguente per consultare la documentazione su cookie e GDPR maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo e la relativa informativa GDPR.

Chiudi