Non poteva mancare in queste brevi note un ricordo di Carl Sagan  (1934-1996) , infatti dopo Quirico Filopanti  (1812-1894),  Camillo Flammarion  (1842-1925) , Ottavio Zanotti Bianco (1852-1932) e Isidoro Baroni (1863-1930, è Sagan  che ha contribuito a formare la mia conoscenza astronomica almeno per la grande evoluzione scientifica del Cielo dell’ultima metà del XX secolo. 
Carl Sagan nasce  a Brooklyn, New York, astronomo  noto soprattutto per il suo impegno a trattare il problema della possibile esistenza di civiltà tecnologiche nell’Universo. Studiò  all’Università di Chicago, dove fu  introdotto all’astronomia planetaria da Gerard Kuiper  (1905-1973). Dopo un periodo di insegnamento a Harvard nel 1968 passò alla  Cornell University di New York.
Ma, come detto, il grande progetto della sua vita  è stato quello della ricerca extraterrestre , i suoi  studi  portarono alla realizzazione nel 1966 del libro  ” La Vita Intelligente nell’Universo” scritto con Josif Sklovskij (1916-1985) astrofisico sovietico. Carl ha partecipato ai programmi Mariner, Viking e Voyager della NASA di esplorazione dei pianeti e dei loro satelliti. Sapeva bene che un contatto con esseri intelligenti di altri mondi è , forse, estremamente improbabile e non potrebbe  realizzarsi prima di qualche secolo, anche se gli amanti del Cielo se lo augurano molto prima (!).
Come non posso non ricordare i suoi libri “Contatto Cosmico” e “Contact” al quale fece seguito il meraviglioso film con la Jodie Foster.
Per ricordare in modo imperituro questo grande astronomo ed esobiologo , un cratere di impatto di 95 km di diametro situato nei pressi dell’equatore marziano porta il suo nome, così come l’asteroide 2709. Favoloso da leggere e rileggere è il suo libro “Cosmo” tratto da una serie televisiva di grandissimo successo .
Mentre Carl non è più presente sulla Terra, nello spazio a bordo delle sonde Pioneer 10 e 11 c’è un messaggio inalterabile ed in linguaggio universale da lui
ideato, inciso su di una lastra, che  viaggia  attraverso lo spazio per incontrare una qualche  intelligenza extraterrestre, in tale caso fortunato ,  Carl Sagan ne sarebbe stato entusiasta !
URANIO

CONTATTI

We're not around right now.

Sending

©2019 Osservatorio Galilei Tutti i diritti riservati. Relizzazione Web

Log in with your credentials

or    

Forgot your details?

Create Account

Vai alla barra degli strumenti

Navigando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Clicca il link seguente per consultare la documentazione su cookie e GDPR maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo e la relativa informativa GDPR.

Chiudi