Voglio chiarire subito che i due oggetti celesti sono solo previsti e non c’è nessuna testimonianza diretta della loro supposta esistenza. I due oggetti astronomici si chiamerebbero Theia e Nemesi, ma che cosa sono?

Theia, una Titanide greca, madre della Luna, è molto importante essendo un astro  che si sarebbe formato nel punto langrangiano 5 (L5) dell’orbita terrestre, poi aggregando materiale diventa delle dimensioni di Marte, quindi diventa instabile in L5, entra in collisione con la Terra facendo nascere la Luna con il materiale di collisione. Terra e Luna sono quindi veramente un pianeta doppio! E’ l’ipotesi più accreditata oggi. Quindi Theia è molto importante per tutto quanto, e molto, che ci fornisce la Luna.

Nemesi, Dea  greca della giustizia compensatrice, sarebbe una Stella compagna del Sole con una orbita ellittica che compie in ben 26 milioni di anni. Quindi il Sole sarebbe una stella doppia, una binaria! Ma dove è ora Nemesi? Lontano, molto lontano dal Sole tanto che le turbolenze gravitazionali che genera nella Nube di Oort ci portano  dalle nostre parti nuove comete  e forse le più luminose. Le comete che provengono dalla Nube di Oort, serbatoio di milioni se non miliardi di comete, sono almeno inizialmente a lungo periodo quindi con orbite molto lunghe, quasi da considerarsi paraboliche o addirittura iperboliche.

L’esistenza di questi due oggetti è solo una ipotesi molto verosimile in quanto in astronomia quando si fanno delle ipotesi ben sostenute da fatti probabili non si sbaglia quasi mai.

Luna palestra per gli astronauti e comete dispensatrici di vita!

URANIO

0 Comments

Leave a reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

CONTATTI

We're not around right now.

Sending

©2019 Osservatorio Galilei Tutti i diritti riservati. Relizzazione Web

Log in with your credentials

or    

Forgot your details?

Create Account

Vai alla barra degli strumenti

Navigando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Clicca il link seguente per consultare la documentazione su cookie e GDPR maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo e la relativa informativa GDPR.

Chiudi