In alcune zone del nostro globo si trovano delle strane pietre vetrose, di colore bruno o verdastro, di forma rotondeggiante che lasciano molto perplessi i geologi.

Hanno diametri inferiori ai 2-3 centimetri, anche se ve ne sono anche di molto più grossi , però molto rari.

Sono molto ricche di silice e di alluminio, la stranezza consiste nel fatto che non hanno alcun legame geologico con i terreni nei quali si trovano.

Le zone della Terra in cui sono presenti sono poche e ben definite fra le più note ricordo quelle dell’Indocina e dell’ Australia.

A queste pietre è stato dato il nome di ” Tectiti “.

Le tectiti indonesiane ed australiane dall’esame chimico e fisico è risultato che hanno appena 700 mila anni. E da ulteriori esami con l’isotopo dell’alluminio Al 26 veniva provato che le tectiti devono essere venute dallo spazio extraterrestre ma da zone molto vicine alla Terra.

Dopo molte indagini di vario genere la più fondata ipotesi fu ritenuta quella che le tectiti sono corpi espulsi nell’urto di un meteorite caduto sulla Luna.

A causa della bassa velocità di fuga dalla Luna, se un grosso meteorite cade sulla Luna, molti frammenti della superficie lunare possono venire espulsi in modo da non ricadere più sul suolo lunare ed alcuni  possono addirittura raggiungere la Terra.

Quindi  ogni gruppo di tectiti corrisponderebbe alla formazione di un grosso cratere lunare. Ciò spiegherebbe perché le pietre tectiti di una stessa regione hanno la stessa età e composizione mentre sono diverse da quelle di altre regioni.

La conclusione è molto affascinante. Il confronto della composizione di una loro varietà con quella delle rocce in prossimità del bordo del cratere  Tycho esaminato dalla sonda americana Surveyor 7 , atterrata sulla Luna nel gennaio 1968, ha  rilevato una notevole somiglianza.

Il cratere Tycho si sarebbe formato circa 700.000 anni fa, è stato calcolato che una possibile traiettoria che ha colpito la Terra e la fascia australiano-indocinese potrebbe ess re stata prodotta da una pioggia di oggetti giunti  da Tycho.

Ora le tectiti australiano-indocinesi hanno una età di 700 mila anni e ora sappiamo che il grande cratere Tycho ha pure 700 mila anni, la conclusione è presto fatta.

Uranio che possiede una tectite indocinese ha in casa un pezzo di Luna proveniente dal cratere Tycho, che rammento, è visibile ad occhio nudo a sud sulla faccia della Luna ed è il cratere con il più ricco numero di raggiere luminose

URANIO

CONTATTI

We're not around right now.

Sending

©2019 Osservatorio Galilei Tutti i diritti riservati. Relizzazione Web

Log in with your credentials

or    

Forgot your details?

Create Account

Vai alla barra degli strumenti

Navigando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Clicca il link seguente per consultare la documentazione su cookie e GDPR maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo e la relativa informativa GDPR.

Chiudi