Cavalier Jean Auguste d’Angos (1744-1833).
Per gli astronomi dilettanti e professionisti, allo stesso modo, il desiderio di scoprire una cometa è un fortissimo incentivo per l’osservazione del cielo. Un osservatore deve scandagliare il Cielo per centinaia di ore prima di scoprirne una, e di solito solo gli osservatori più accaniti sono ricompensati con la scoperta cometaria. La fama ed il riconoscimento che onora lo scopritore di una cometa è grande ed è per lui assicurato un posto nella storia dell’Astronomia , con il proprio nome associato alla cometa. La scoperta di una cometa era per il Cavalier Jean Auguste d’Angos una cosa molto allettante, per lui che era capitano dell’esercito francese e membro dei Cavalieri di Malta nonché fisico, chimico e astronomo.
Il Cavalier d’Angos scopre una cometa l’11 aprile 1784 apparentemente proiettata nella costellazione della Vulpecula. La descrive molto piccola e con una traccia di nebulosità ed ha sostenuto di averla vista sino al 1 maggio. Calcolò un’orbita con le sue posizioni, nonostante i ripetuti tentativi nessuno riuscì a trovare e vedere la cometa d’Angos (!) del 1784. Si seppe poi che aveva falsificato l’orbita in modo fasullo utilizzando maldestramente le sue posizioni osservative.

Coinvolse anche il francese Charles Messier (1730-1817), scopritore di ben 12 “vere” comete tutte catalogate, e per questo chiamato “il furetto delle Comete”. La storia ci dice che riprovò con altre due comete, quella del 1793 e quella del 1798. Tutto per falsa gloria ? Non direi !


Si, è vero fu smascherato, ma passò ugualmente alla storia, non per aver scoperto comete, ma per aver inventato ben tre false comete !

URANIO

CONTATTI

We're not around right now.

Sending

©2019 Osservatorio Galilei Tutti i diritti riservati. Relizzazione Web

Log in with your credentials

or    

Forgot your details?

Create Account

Vai alla barra degli strumenti

Navigando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Clicca il link seguente per consultare la documentazione su cookie e GDPR maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo e la relativa informativa GDPR.

Chiudi