Scoperto Nettuno nel settembre 1846 per mezzo del calcolo da parte di U. Leverrier (1811-1877) e J.C. Adams  (1819-1892) fondate dalle perturbazioni gravitazionali di quest’ultimo sull’orbita del pianeta Urano, siccome Mercurio presentava anomalie di posizione, i grandi calcolatori di meccanica celeste si misero all’opera ipotizzando che tra il Sole e Mercurio esistesse un altro pianeta.

 Il più accanito fu Leverrier, elevato a grande fama per la scoperta di Nettuno, e sempre un francese, medico, E. M. Lescarbault  (1814-1894) vide il 26 marzo 1859 un punto nero sul disco solare, perfettamente rotondo, di dimensione apparente di circa un terzo di Mercurio, osservato nel passaggio sul Sole del 8 maggio 1845. Lo stesso fornì a Leverrier i tempi di ingresso e di uscita ed i punti dei rispettivi contatti col disco solare.

 Leverrier credette di avere così dati sufficienti per determinare l’orbita del nuovo pianeta, al quale diede l’affascinante nome di “Vulcano”.

 Vulcano avrebbe dovuto compiere una rivoluzione attorno al Sole in 19,7 giorni e doveva, al tempo della massima elongazione, allontanarsi di circa 8° dal Sole. Fu così che dal 1761 al 1865 furono raccolte oltre venti osservazioni di corpi oscuri transitanti sul disco solare. In seguito anche l’osservazione di Lescarbault diventò assai dubbia dopo che un altro francese, più affidabile, E. Liais (1826-1900) che aveva osservato il Sole alla stessa ora dichiarò di non aver veduto nulla di straordinario.

Le osservazioni dietro i calcoli di Leverrier si moltiplicarono nelle occasioni di varie eclissi totale di Sole dal 1860 in poi, rimasero però senza esito, come pure un passaggio previsto di Vulcano sul Sole il 22 marzo 1877.

 Il pianeta Vulcano, ipotizzato posto tra il Sole e Mercurio, ovviamente non esiste: l’anomalia orbitale di Mercurio, ovvero l’avanzamento del perielio, è causata dalla curvatura dello spazio-tempo e spiegata da Albert Einstein (1879-1955) con la relatività generale.

URANIO

CONTATTI

We're not around right now.

Sending

©2019 Osservatorio Galilei Tutti i diritti riservati. Relizzazione Web

Log in with your credentials

or    

Forgot your details?

Create Account

Vai alla barra degli strumenti

Navigando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Clicca il link seguente per consultare la documentazione su cookie e GDPR maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo e la relativa informativa GDPR.

Chiudi