APAN

Antinoo (Antinous)

Le costellazioni hanno subito variazioni e modifiche nel corso dei secoli, alcune sono nate in epoche medioevale e altre sono definitivamente scomparse nei secoli successivi. 


Emisfero Boreale

Questa costellazione si trovava a sud dell'Aquila. 
Per alcuni incarnava il pastore Ganimede rapito da Zeus trasformato in aquila per condurlo sull'Olimpo. Per altri rappresentava Antinoo, giovane schiavo greco divenuto il favorito dell'imperatore Adriano che la introdusse nel 130 d.C. Tycho Brahe la elencò come costellazione indipendente nel 1603, ma era già stata rappresentata nel 1551 da Gerardus Mercator sul suo mappamondo celeste. Hevelius lo rappresenterà con un arco e una freccia, poi sarà definitivamente inglobato nell'Aquila da J. Bode. Non apparendo nell'opera di Agelander, non fu mantenuta dall'IAU nella sua lista. 

Fonte UAI

 

Newsletter e Bollettino

Iscriviti alla nostra newsletter per rimanere sempre aggiornato sulle nostre attività e ricevere il bollettino quindicinale.

Contatti

    • +39 335 275538
    • +39 0322 85210

Strada Osservatorio - 28019 Suno (NOVARA) 

Community

La community. Seguici anche su:

 

Privacy