APAN

Il Sinus Iridum

Nella parte nord-occidentale del Mare Imbrium possiamo osservare il golfo "Sinus Iridum", una formazione crateriforme molto estesa di 237000 km2 con versanti scoscesi costituiti dai pendii settentrionali dei Montes Jura inglobate a sud nella lava del Mare Imbrium. Sulle alte pareti si trova Mercurius L a sud-ovest. Il fondo piatto è riempito di lava e situato 600 m più in basso del Mare Imbrium. La sua formazione risale al periodo Imbriano Superiore (da -3.8 miliardi di anni a -3.2 miliardi di anni). Il periodo migliore per l’osservazione è 3 giorni dopo il primo quarto oppure 2 giorni dopo l'ultimo quarto.

Alcuni dati:

  • Longitudine: 32.0° Ovest
  • Latitudine: 45.0° Nord
  • Quadrante: Nord-Ovest
  • Area: Parte Nord-Occidentale del Mare Imbrium
  • Origine del nome:
  • Dettagli: Golfo delle Iridi
  • Autore del nome: Riccioli (1651)
  • Nome dato da Langrenus: Sinus Geometricus
  • Nome dato da Hevelius: Sinus Apollinis
  • Nome dato da Riccioli: Sinus Iridum

Nelle foto una ripresa a largo campo si "Sinus Iridum ". Lo strumento minimo per poter osservare questo cratere è un binocolo 10x.

Newsletter e Bollettino

Iscriviti alla nostra newsletter per rimanere sempre aggiornato sulle nostre attività e ricevere il bollettino quindicinale.

Contatti

    • +39 335 275538
    • +39 0322 85210

Strada Osservatorio - 28019 Suno (NOVARA) 

Community

La community. Seguici anche su:

 

Privacy