APAN

Il cratere Maurolycus

Nella quadrante sud-est della Luna possiamo osservare il cratere  "Maurolycus", una formazione circolare di 117Km che costituisce un'interessante coppia con Barocius. Ha versanti molto scoscesi,  specialmente ad est su cui si trovano Maurolycus D DA e F a nord, Barocius a sud e che presentano una doppia parete a sud-ovest. Pareti molto alte specialmente ad est e su cui si trova Maurolycus A a Sud. Il fondo è piatto con numerosi crateri tra cui Maurolycus J al centro e Maurolycus M ad ovest. Montagna decentrata a Nord, piccoli crateri e linee di creste. La sua formazione risale al periodo Nectariano (da -3.92 miliardi di anni a -3.85 miliardi di anni). Il periodo migliore per la sua osservazione è 6 giorni dopo la Luna nuova oppure 5 giorni dopo la Luna piena.

     

Alcuni dati:

  • Longitudine: 13.920° East
  • Latitudine: 41.772° South
  • Faccia: Nearside
  • Quadrante: Sud-Est
  • Area: Regione del cratere Maurolycus

                     

Origine del nome:

  • Dettagli: Francesco Maurolico
  • Scienziato italiano del 16° secolo nato in Italia
  • Nato a Messina nel 1494
  • Morto a Messina nel 1575
  • Fatti notevoli: Autore di una 'Cosmografia' nel 1543. Teoria del funzionamento dell'occhio. Autore di un trattato sulle coniche nel 1533.
  • Autore del nome: Riccioli (1651)
  • Nome dato da Langrenus: Estensis D. Mutinae
  • Nome dato da Hevelius: Mons Calchistan
  • Nome dato da Riccioli: Maurolycus

Nelle foto una ripresa amatoriale del cratere "Maurolycus" e disegno dell’epoca di Francesco Maurolico. Lo strumento minimo per poter osservare questo cratere è un binocolo 10x.

Newsletter e Bollettino

Iscriviti alla nostra newsletter per rimanere sempre aggiornato sulle nostre attività e ricevere il bollettino quindicinale.

Contatti

    • +39 335 275538
    • +39 0322 85210

Strada Osservatorio - 28019 Suno (NOVARA) 

Community

La community. Seguici anche su:

 

Privacy